In Italia c’è Ghiglia. C’è Oscar Ghiglia e basta

E’ davvero singolare il fatto che il pittore ritenuto da Amedeo Modigliani il più interessante nell’Italia di primo Novecento, non abbia avuto, da parte di critici e storici dell’arte, la considerazione e il rilevo che in fondo avrebbe meritato. L’episodio è noto e lo racconta Anselmo Bucci. Quando Modigliani si trovava a Parigi ebbe a…

Mecenati greci nella cultura del Novecento (parte III): Alèxandros Jolas

Alexander/Alèxandros Jolas in realtà si chiamava Kostantinos Koutsoudis, greco d’Egitto nato ad Alessandria. La data di nascita resta controversa. I documenti ufficiali parlano del 25 marzo del 1907 ma sembra che avesse falsificato il passaporto cedendo alla vanità di potersi ringiovanire di qualche anno. Adrian Dannatt, curiosando negli archivi Jolas, avanza il sospetto che sia…

Mecenati greci nella cultura del Novecento (parte II): Zervòs e Tériade

Trattando del Museo Benaki si è avuto modo di fare menzione dell’archivio del pittore neo-greco Nikos Chatdzikyriakos-Ghykas (1906-1994), che alla sua morte è stato acquisito dalla Fondazione. E’ uno dei pittori di punta, per la sua modernità compositiva, nel panorama artistico del Novecento greco. cfr. link: https://muromaestro.wordpress.com/2018/05/29/mecenati-greci-nella-cultura-del-novecento-adonis-benakis/ La sua apertura alla contemporaneità gli deriva dall’essersi formato…

CASE FUNESTE. Fama sinistra di abitazioni nefaste

Ci sono luoghi che sono caricati da energie negative. Lo si percepisce quando ne varchiamo la soglia. Vuoi perché là si sono consumati atroci delitti, vuoi perché costruite su siti percorsi da sulfurei miasmi sotterranei. In Italia se ne contano un bel po’, da nord a sud della Penisola, dal Veneto alla Sicilia. Ne abbiamo…

Dal maschile al femminile: androgino ed ibrido

Il simbolismo sessuale, della parte per il tutto, dello strumento per l’intento, si manifesta mediante le molteplici raffigurazioni, talora ossessivamente reiterate [1], degli organi riproduttivi, soprattutto femminili (sicuramente in innumerevole copia [2] v. fig. 1), ma anche – seppur più raramente – maschili [3] come il doppio fallo da Gorge d’Enfer  (Dordogna) che appare in fig. 1/bis.   …