Scenografie al femminile: Luciana Vedovelli Levi

Se nell’ambiente cinematografico è facile imbattersi in soggetti femminili per la realizzazione dei costumi di un film – si pensi a Maria De Matteis (1898-1988), a Gabriella Pescucci (classe 1941), a Milena Canonero (classe 1946), a Nanà Cecchi (classe 1952) – più insolito è trovare donne nel campo della scenografia. Tra le prime a guadagnarsi un nome nei titoli di testa è senza dubbio Luciana Vedovelli Levi, la quale deve la sua fortuna al regista suo concittadino, il milanese Marco Ferreri (1928-1997).

Nata nel capoluogo lombardo il 7 settembre 1932 aveva esordito ventenne nel cinema recitando, in ruoli di contorno in film di genere datati anni ’50, come Le ragazze di piazza di Spagna (1952), Torna piccina mia o Figaro il barbiere di Siviglia (entrambi del 1955). Maggiori soddisfazioni dovette darle il nome in cartellone nel film La prigioniera di Amalfi per la regia di Giorgio Cristallini (1954), con una parte da protagonista.

prigoioniera di amalfi

vedovelli amalfi

1958

Luciana Vedovelli in un fotoromanzo del 1958

Ritiratasi dalle scene, quando nel 1955 la bellissima, elegante e  giovane attrice si legò sentimentalmente con il blasonato rampollo piemontese Pier Francesco Calvi di Bergolo, conte imparentato con Casa Savoia, passeranno tre  lustri prima che la Vedovelli possa tornare al cinema. Questa volta però nei titoli di testa come scenografa, direttrice artistica e responsabile degli arredi di scena, in un gran numero di pellicole dirette da Ferreri a partire dal 1969 come Dillinger è morto cui seguiranno: Il seme dell’uomo (1969); L’udienza (1972); La cagna (1972).

Nella sua filmografia troviamo ancora: Quella chiara notte d’ottobre di Massimo Franciosa (1970) dove, oltre a curare l’allestimento del set, disegna anche i costumi; L’arma con Pasquale Squitieri (1978); Regina diretto da Salvatore Piscicelli (1987); Il ventre dell’architetto di Peter Greenaway (1987); Dicembre per la regia di Antonio Monda (1990).

dillinger 1

dillinger 2.jpg

dillinger

Michel Piccoli in Dillinger è morto (1969) di M. Ferreri

seme dell'uomo.jpg

seme ferreri.jpg

fotobusta

Il seme dell’uomo di M. Ferreri (1969)

udienza 1.jpg

udienza 2.jpg

Luciana Vedovelli: L’udienza di M. Ferreri (1972) con Enzo Jannacci, Claudia Cardinale, Vittorio Gassman, Michel Piccoli 

cagna.jpg

La cagna di M. Ferreri (1972) tratto da Melampus di E. Flajano e girato in Corsica, con Mastroianni e Catherine Deneuve

notte di ottobre.jpg

Luciana Vedovelli: costumi e scenografia per Quella chiara notte d’ottobre (1970) diretta da M. Franciosa

l'arma.jpg

L’arma di P. Squitieri con Claudia Cardinale e S. Satta Flores (1978)

regina 1987.jpg

Regina (1987) di S. Piscicelli con Ida Di Benedetto

ventre architetto

ventre.jpg

Fotogrammi da Il ventre dell’archietto di Peter Greenaway (1987)

dicembre.jpg

Dicembre (1990) di A. Monda

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...